Banner
Banner
23
Lug

Enrico Crippa, dal nonno a Gualtiero Marchesi: "La mia cucina tra orto e Langhe"

on 23 Luglio 2018. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'iniziativa

LO CHEF DEL MESE - Il tristellato patron di Piazza Duomo racconta i suoi esordi, le contaminazioni con Francia e Giappone e l'orto: "Senza di questo, non riuscirei a trasmettere la mia energia nei piatti che preparo"


(Enrico Crippa - ph Bruno Murialdo)

di Annalucia Galeone

Enrico Crippa è alla guida del ristorante Piazza Duomo ad Alba, tre stelle Michelin,  il 16° nella classifica dei 50 migliori al mondo. 

Da sempre schivo alle luci della ribalta, si definisce un lavoratore umile e appassionato. “L'ispirazione me l’ha trasmessa mio nonno paterno Attilio – racconta Enrico Crippa - Sin da piccolo trascorrevo le mie vacanze estive da lui e tutti i giorni lo accompagnavo al mercato per selezionare le materie prime semplici, salutari e genuine. Lo ricordo ai fornelli mentre restavo seduto a osservarlo. Quell’omone aveva partecipato alle guerre di Grecia e Albania, rievocarlo nell’intimità della sua cucina ancora mi emoziona. Ho sempre nitidi nella memoria i profumi e i sapori delle pietanze che preparava”. 

Ha fatto suo il rigore appreso da uno dei più grandi maestri, Gualtiero Marchesi. E' l'elemento necessario per riuscire a mantenere il controllo e alta l’attenzione in cucina. Quando può si dedica all’altra grande passione: la bicicletta. La porta sempre con sé, nelle Langhe ha potuto rispolverarla. Il tempo è sempre poco, l'ora al giorno ritagliata per pedalare è l’unico per liberarsi da ogni pensiero.

Utilizza verdure ed erbe aromatiche in grande quantità coltivate in due orti biodinamici a pochi chilometri dal ristorante. Gli ortaggi si presentano nella migliore delle forme possibili, il gusto è incomparabile, pieno e definito. Il progetto da il vantaggio di sapere sempre cosa proporre agli ospiti. “Ho cercato di creare una cucina che fosse allo stesso tempo contemporanea, leggera e bella da vedere - afferma Enrico Crippa - Sono italiano, ho lavorato in Francia e poi in Giappone: ognuno di questi elementi è chiaramente visibile in filigrana nel mio lavoro. In ultimo, rimane ciò che voglio io - anzi, ciò di cui ho bisogno. Anche se parto da ciò che mi offrono l’orto e questo territorio, c’è un momento in cui emerge la mia idea, la mia personalità: se questo venisse a mancare, diventerei incapace di trasmettere l’energia che genero quando preparo per i miei ospiti. L'obiettivo è dare sempre il meglio, dedico tutta la mia concentrazione a Piazza Duomo”.

L'insalata ribattezzata "21.31.41", il numero indica il numero dei germogli, fiori e foglie che la compongono, è uno dei piatti più noti ma è il "coniglio alla nocciola" il meno famoso, il più rappresentativo del luogo in cui opera e al quale è profondamente legato. Il coniglio proviene da un piccolo allevamento di Barolo, la nocciola è regina del Piemonte. Il menù estivo non è caratterizzato tanto dalle nuove portate quanto dal nuovo percorso. Si chiama MO(VI) MENTI, evoca sia il momento che ciascuno dedica per degustare gli ingredienti, sia i movimenti dell’arte. Si pensi alla musica o alla pittura: tutto ciò che ruota attorno a un singolo elemento. Ha creato dei movimenti per i singoli ingredienti. Per esempio ci sarà il movimento del riccio di mare, che si declinerà con sorbetti e carpacci, ma anche quello della barbabietola riproposta sia sotto forma di tartare che di tramezzino. La carta dei vini raccoglie 1800 etichette. Sono state selezionate da Vincenzo Donatiello , responsabile della cantina e general manager.

Crippa è il Presidente dell'Accademia Bocuse d'Or in Italia. Il ripescaggio con i punti attribuiti al paese ospitante ha permesso alla nazionale italiana di arrivare in finale. Il risultato è stato leggermente sotto le aspettative. Il piatto vegetariano ha ottenuto un punteggio più che lusinghiero, essendo stato il sesto tra i migliori; il vassoio, voleva essere di rottura con la tradizione del Bocuse d'Or, non ha dato i risultati sperati. Non bisogna drammatizzare, la prestazione è stata convincente data anche la tradizione delle altre squadre che usufruiscono di un supporto da parte di istituzioni e sponsor inimmaginabile al momento nel bel paese. La strada intrapresa è quella giusta, è previsto il sostegno da parte di numerosi chef alla preparazione della finale. Dopo qualche giorno di riposo per il candidato, il team e tutta l’organizzazione dell’Accademia torneranno al lavoro in vista della competizione di Lione a Gennaio 2019.

Ristorante Piazza Duomo
Piazza Risorgimento 4 - Alba (Cn)
Aperto dal martedì al sabato a pranzo e cena
Chiuso: domenica e lunedì
Ferie: dalla fine di dicembre a metà gennaio; due settimane ad agosto
tel. 017 3366167
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Carte di credito: tutte
Parcheggio: no

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY