Banner
Banner

Banner

06
Dic

"Un piatto da ricordare" con i prodotti Slow Food madoniti. Lunedì il vincitore

on 06 Dicembre 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'iniziativa

Gara conclusa: i dodici concorrenti hanno messo nei piatti tradizione e un pizzico di innovazione senza mai strafare. Valorizzando i prodotti madoniti

di Clarissa Iraci, Castelbuono (PA)

Studenti e professionisti, innovazione e tradizione. Alla gara culinaria che si è tenuta al ristorante Giardino di Venere di Castelbuono in provincia di Palermo, si respirava un’aria di grande tensione, ma anche tanta voglia di mettersi in gioco. 

A fare da giuria Vincenzo Bambina - enologo; Pino Maggiore - chef de La Cantina Siciliana di Trapani; Saro Gugliotta - presidente di Slow Food Sicilia; Salvo Paolo Mangiapane - Worldchef e masterchef; Valentina Oieni - professoressa alimentarista; Rosario Schicchi - professore di Botanica all’università degli studi di Palermo. Ogni piatto veniva presentato ai giudici prima di essere degustato. Poi veniva compilata una scheda. Bello il dialogo che nasceva con i dodici concorrenti (sei studenti e sei professionisti) e i giurati che davano loro preziosi consigli. La gara prevedeva che nel piatto fosse presente almeno un ingrediente presidio Slofo Food. La sfida ha infatti avuto tra i suoi obiettivi quello di "spingere" cuochi e pasticceri alla realizzazione di piatti più sostenibili che rispecchino l’eccellenza di prodotti aventi il profilo slow food o candidati a riceverlo. “L’idea nasce da Franco Alessi, presidente della Federazione Cuochi di Brescia – spiega Alessandro Scancarello, fiduciario della condotta basse Madonie – che ha coinvolto con entusiasmo ristoratori e categorie Slow Food. La partecipazione di cuochi giovanissimi nasce proprio in relazione alla volontà di sensibilizzare i cuochi sin dall’inizio della loro formazione professionale”.


(La giuiria composta da Vincenzo Bambina, Pino Maggiore, Saro Gugliotta, Salvo Paolo Mangiapane, Valentina Oieni, Rosario Schicchi)

I partecipanti delle scuole provengono da Caccamo, Castellana Sicula, Cefalù e Palermo, mentre cuochi e pasticceri professionisti provengono da aziende e ristoranti nelle Madonie e dalla stessa Castelbuono. Piatti creativi, ma mai azzardati. Ingredienti come Suino nero dei Nebrodi, “Fasola Badda” e farina nera sono stati, nelle ricette, protagonisti indiscussi. Un’impronta nuova e giovane ma mai distante dalla vocazione madonita. Adesso si attende la proclamazione ufficiale del vincitore che si terrà nel corso di una cena di chiusura prevista lunedì 11 dicembre alle ore 20 nella stessa location del concorso.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it