Banner
Banner
04
Ott

Il cibo giusto: tutti da Peppe Zullo. Si rinnova l'appuntamento con la Daunia

on 04 Ottobre 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'iniziativa

Peppe Zullo seduto tra i rami di un ulivo secolare. E’ questa l’immagine-copertina del 22esimo “Appuntamento con la Daunia”, l’evento che, domenica 8 e lunedì 9 ottobre 2017 (ingresso su invito), farà giungere a Orsara di Puglia, nella tenuta di Villa Jamele, opinion leader, cuochi, docenti e giornalisti da tutto il mondo per discutere de “Il cibo giusto – The right food”. 

Arriveranno da Stati Uniti, Germania, Polonia e da alcune delle università più importanti d’Italia. L’ulivo è un simbolo, una "mappa" di significati diversi e complementari che mettono insieme tutti gli elementi di una cultura e di una storia millenarie capaci di abbracciare tutto il Mediterraneo, crogiolo e crocevia di passato e futuro. Un emblema di prosperità, un elemento che attraversa e oltrepassa i confini, mutando aspetto, adattandosi alla diversa morfologia del territorio, eppure conservando sempre lo stesso valore d’identità, speranza, continuità tra passato e avvenire. Ventidue anni fa, Peppe Zullo organizzò per la prima volta il suo “Appuntamento con la Daunia”. Il cuoco pugliese, che negli ultimi 30 anni è diventato uno degli chef più apprezzati del mondo per la sua filosofia del “simple food for intelligent people”, ogni anno convoca a Orsara di Puglia – paese della Daunia riconosciuto come “Cittaslow” e Bandiera Arancione del Touring Club – alcune delle migliori espressioni internazionali della cultura del buon cibo.

Ma cos'è il cobo giusto? Spiega Zullo: "Per me è il cibo che mette insieme i nostri doveri verso le generazioni future e il diritto di tutti a trarre salute, piacere e nutrimento da un’alimentazione consapevole, prodotta secondo principi etici, di equità sociale e di sostenibilità ambientale. Il cibo è il primo veicolo di cultura e di cambiamento nel mondo, lo è da sempre e continuerà a esserlo”. Nell’invito di quest’anno, “Appuntamento con la Daunia” fa sua una riflessione di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, sulla quantità e la qualità del cibo prodotto, sullo squilibrio tra l’ipernutrizione e la fame, sullo scempio quotidiano dello spreco alimentare. La vita è sacra, il cibo è elemento della vita.

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it