Banner
Banner
30
Gen

La "cassatedda di ciciri" partinicese nella comunità del Cibo di Slow Food

on 30 Gennaio 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La manifestazione

di Manuela Zanni

La Sicilia, come è noto, rappresenta un caleidoscopio di eccellenze enogastronomiche talmente peculiari e varie da una provincia all’altra, da potere essere considerata un vero e proprio “continente”, per molti versi ancora incontaminato, in cui sono preservate tradizioni altrove perdute.

Tuttavia, proprio a causa di questa enorme diversità che si riscontra da un paese all’altro, molti dei prodotti tradizionali, tranne poche eccezioni, con la scomparsa delle generazioni più anziane, sono destinati a finire nel dimenticatoio o ad essere conosciuti soltanto in limitatissimi ambiti territoriali. Quello della “cassatedda di ciciri” è un caso esemplificativo. Si tratta di  un goloso dolce tipico dell’areale partinicese, in provincia di Palermo, ripieno di purea di ceci, cioccolato fondente, spezie, che viene poi fritto nell’olio e ricoperto con zucchero aromatizzato alla cannella. Slow Food, da sempre impegnata nel recupero dei prodotti, tradizioni e antiche ricette popolari valuterà l’inserimento della “cassatedda di ciciri” all’interno della grande rete delle Comunità del Cibo e, in particolare, la Condotta di Palermo, sotto la guida di Laura Elici, si fa promotrice, in collaborazione con la pro loco di Partinico, del recupero della ricetta delle “cassatelle di ciciri” rivisitata con l’inserimento di ceci biologici, miele di ape nera sicula, cioccolata fondente di qualità e frittura in olio extravergine di oliva.

Il percorso di recupero è stato seguito personalmente da Mario Indovina dell’Esecutivo Regionale di Slow Food e dal responsabile della pro loco Matteo lo Duca. “Per sottrare i prodotti tipici della  tradizione siciliana all’oblio e ampliare il raggio dell’ambito territoriale in cui è noto, si rende necessario proporre degustazioni guidate atte a far conoscere i sapori perduti della nostra terra accompagnando gli assaggi con dettagliate spiegazioni e suggerendo sapienti abbinamenti tra i prodotti - spiega Mario Indovina - in questo modo sarà facile ricondurre ciascun prodotto alla realtà storica, sociale, culturale e al territorio di provenienza, che, automaticamente, ne trarrà giovamento dal punto di vista della promozione”. La prossima domenica 3 febbraio alla Real Cantina Borbonica di Partinico si terrà una serata dedicata a questa antica golosità di fine pasto che verrà presentata nella sua versione definitiva sancendo così la nascita ufficiale della Comunità del Cibo della “Cassatedda di Ciciri” partinicese.

La manifestazione vedrà coinvolti la Condotta Slow Food di Palermo, il Maestro Pasticciere Paolo Antico, lo chef Gioacchino Di Franco, il sommelier Totò Bonura e l’Ipssar Danilo Dolci. 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY