Banner
Banner
15
Nov

NovOlio, tra gelato all'olio, cioccolatini e tour per i frantoi: "Annata scarsa, ma alta qualità"

on 15 November 2016. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La manifestazione


(Il villaggio dei sapori di NovOlio - ph Gdr)

di Clara Minissale

L’annata, si sa, non è stata delle migliori in quanto a raccolto, ma la qualità è buona e Menfi non si è scoraggiata. Anzi ha rilanciato. E lo ha fatto con una festa dell’olio nuovo, NovOlio, per l’appunto, che è stata una celebrazione delle ricchezze del territorio e un giusto riconoscimento al lavoro nei campi.

Per due giorni la cooperativa “La Goccia d’Oro”, col marchio Feudotto dal nome della contrada in cui sorge, è stato il centro intorno al quale hanno ruotato incontri, assaggi, dibattiti, con l’obiettivo di promuovere l’olio extravergine di oliva di qualità. In un’area tra quella maggiormente vocate della Sicilia – l’agrigentino è la provincia con più superfice olivicola, seguita dal palermitano e dal messinese – con i frantoi ancora in attività e l’odore di olio buono a permeare l’aria, tecnici, produttori, istituzioni e appassionati, hanno avuto l’occasione di fare il punto su cosa accade nel mondo dell’olio extravergine di oliva siciliano a poche settimane dall’approvazione definitiva in Commissione europea della nuova Igp Sicilia, l’indicazione geografica protetta che certifica il riconoscimento di un marchio di qualità e identità territoriale garantita all’origine.


(Il convegno - ph Gdr)

Quello di Menfi con “La Goccia d’oro, è stato evidenziato, è un esempio virtuoso non solo perché l’olio prodotto è di buona qualità, cosa confermata da esperti e mercati, ma anche perché è un chiaro esempio di sviluppo possibile di un territorio. Qui si parte da una base produttiva di oltre mille ettari e da tre cultivar, Biancollilla, Cerasuola e Nocellara del Belice, alle quali si dà un valore aggiunto che rappresenta la vera forza del prodotto finale: gli agricoltori, i mille soci della cooperativa, controllano l’intera filiera e non solo mettono la faccia in quello che fanno, come hanno con forza ribadito nel corso della tavola rotonda dedicata a “Denominazioni d’origine e marchi di qualità, un vantaggio per produttori e consumatori”, ma vanno oltre perché non c’è maggior garanzia sulla salubrità e bontà di un prodotto del fatto che siano anche gli stessi agricoltori con le loro famiglie e i loro figli a consumarlo.


(Pubblico al convegno - ph Gdr)

“La filiera della cooperazione – ha ribadito Giuseppe Oro, presidente della cooperativa – è in grado di sviluppare un processo sano e trasparente ma è necessario che su questo si punti con risorse e politiche adeguate”. "La nostra missione è preservare il territorio e tracciabilità del prodotto, attenzione in tutti i processi di lavorazione e innovazione non sono per noi parole astratte – ha aggiunto Accursio Alagna, direttore di Feudotto, uno dei marchi di riferimento della Dop Val di Mazara –. Manifestazioni come Novolio rendono tutto visibile e apprezzabile, oltre ad aiutarci a far comprendere il valore di un buon olio nell’alimentazione”.


(La raccolta delle olive - ph Gdr)

Dal giro in uliveto si è passati alla raccolta delle olive - che a Menfi va da ottobre a novembre inoltrato e coinvolge circa duemila persone - quindi alla spiegazione delle differenze delle tre cultivar che costituiscono la Dop e poi alla degustazione guidata di vari oli per comprenderne, bicchierino alla mano, differenze e peculiarità che possano orientare nella scelta, fino al percorso conclusivo, in frantoio, per assistere alla molitura delle olive raccolte poche ore prima e trasformate in un olio denso e profumato.


(Pane fatto in casa e olio nuovo - ph Gdr)

A fare da contorno, stand con prodotti del territorio, formaggi, il pane fatto con i grani antichi siciliani da Gaspare Mulè, frutta di stagione, piatti caldi realizzati da docenti e allievi dell’alberghiero di Castelvetrano che hanno anche preparato un gelato all’olio fatto con olive Biancolilla e i dolci del pasticcere Giuseppe Bono in cui l’olio extra vergine di oliva, in forma di crema o di ripieno di un cioccolatino, è stato interessante protagonista.


(Gelato all'olio - ph Gdr)

Ma la cooperativa guarda anche oltre le 150.000 bottiglie di olio prodotto e i sei paesi serviti oltre all’Italia (Cina, Giappone, Canada, Germania, Irlanda e Corea del Sud) e diversifica l’offerta con una linea cosmetica che si avvale della moderna tecnologia applicata al sapere antico.


(La linea di cosmetici all'olio - ph Gdr)

Nascono così le creme mani, corpo, viso e solare all’olio extravergine di oliva Nocellara, che è risultata la cultivar più ricca in polifenoli e sostanze nutrienti per la pelle. Prodotti che è possibile trovare nella gran parte delle strutture ricettive della zona e che contribuiscono a rafforzare l’idea di un territorio in cui natura è cultura.   
 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Isidoro La Lumia, 98
90139 Palermo
tel. 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it