Banner
Banner

Banner

25
Ago

A Catania la sfida futurista di Andrea Graziano: "Con Fud Off adesso rompo gli schemi"

on 25 Agosto 2016. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La novità


(Valentina Chiaramonte, Andrea Graziano ed Elisia Menduni)

di Giorgio Romeo

In molti lo conoscono come l’uomo che ha ideato due dei locali più apprezzati di Catania, “Il Sale Art Café” e “Fud Bottega Sicula”. Oggi, con tre strutture (da un anno Fud ha aperto anche a Palermo) dà lavoro a 120 persone e le sue scelte imprenditoriali hanno fatto scuola. 

L’aspettativa verso la sua nuova attività, quindi, non potrebbe essere più alta: Andrea Graziano ha aperto ieri sera il suo quarto locale, “Fud Off”, che si presenta come una realtà “fuori dagli schemi” pronta a rivoluzionare il modo di fruire la gastronomia nel capoluogo etneo.
"L’idea di questo locale – racconta – era già nell’aria mentre lavoravo su “Fud Palermo”. Mentre tutti immaginavano che sarebbe stato un semplice “prolungamento” del locale esistente (entrambi sono siti in via Santa Filomena a Catania, ndr) ho pensato di intraprendere la strada più difficile". “Fud Off” è un luogo in cui fare un aperitivo, bere un cocktail o assaggiare delle tapas. Le parole chiave sono curiosità, sperimentazione, divertimento e leggerezza. La parte marketing e grafica del progetto – come per gli altri di Graziano - è stata affidata ad Elisia Menduni (giornalista che vanta collaborazioni con Niko Romito e Gabriele Bonci), mentre la cucina è guidata dalla palermitana Valentina Chiaramonte.

 

L’AMBIENTE. Fin da quando se ne varca la soglia, “Fud Off” si presenta come un luogo piuttosto particolare. La prima cosa a colpire è la scelta delle luci: la sala – progettata dall’architetto André Balla - è piuttosto buia e l’illuminazione mirata sui tavoli conferisce al tutto un’atmosfera informale, ma ricercata. Nella scelta dei materiali, a dominare è un mix di pietra, legno e - soprattutto - metallo. Particolare cura è stata riposta poi nella scelta di ogni singolo bicchiere. "Alcuni - spiega Graziano - provengono da soffitte nobiliari e sono d’argento o cristallo, altri sono stati realizzati appositamente per noi da alcuni designer". Allo stesso modo, i supporti che accolgono i piatti sono pezzi unici in marmo, pietra lavica e ceramica e l’effetto sulla tavola - rigorosamente non apparecchiata - è di forte impatto. "In fondo – continua l’imprenditore - in Nord Europa sono molti i grandi ristoranti, anche stellati, a non avere la tovaglia. La nostra idea è di offrire un’esperienza moderna e contemporanea, un po’ folle e lontana dai formalismi e accessori ormai demodé".

 

IL MENÙ. "Contrariamente a quanto si vede spesso in giro negli ultimi tempi – spiega ancora Graziano - il nostro menù si racconta in maniera molto semplice: non ci sono provenienze, produttori e nemmeno una lista completa di tutto quello che compone ogni piatto. Ciò risponde da un lato alla sempre maggiore richiesta di semplicità da parte degli utenti, dall’altro a un’esigenza creativa dei nostri cuochi". La cucina di “Fud Off” è stata affidata a Valentina Chiaramonte, chef palermitana che si è trasferita a Catania per l’occasione. L’idea è quella di proporre una “versione tapas” della sua cucina (già nota nell’isola grazie al suo home restaurant “Chez Munita” a Palermo). "Il locale - spiega la chef - segue in un certo senso la linea spagnola che va da Barcellona alla Galizia. La nostra proposta si basa quindi su tapas e micro-piatti di pesce, carne e veg". Le tapas su base croccante proposte al momento dell’apertura sono sei e spaziano da “Baccalà e olive” a “Rosti uova e salmone”, passando per “Lardo, uova di quaglia e tartufo”, il prezzo medio si aggira intorno a 3,50 euro. Un micro-piatto di pesce, invece, ha un costo medio di 6,50 euro e tra le proposte figurano “Cocktail di gamberi”, “Polpo e patate” e “Trancio alla planca”.

 

LE OSTRICHE. Proposte come “special” all’interno del menù, le ostriche vengono servite singolarmente in cinque possibili abbinamenti (limone candito, frutto della passione, lardo, zenzero e cetriolo o gaspacho). "In questo momento - spiega ancora Andrea Graziano - proponiamo un’ostrica Gauloise premiata in Francia con la medaglia d’oro, particolarmente carnosa rispetto ad altre della stessa dimensione, con un inizio di iodio e un finale inusualmente dolce". In base alla stagionalità, tuttavia, si potranno trovare Tsarskaya, Murgen St. Kermero e Belon 000. Il prezzo medio per un’ostrica è di 3,80 euro.

 

COCKTAIL E VINI. Il reparto “beverage” è affidato al sommelier Emanuele Fioretti e la lista dei cocktail, particolarmente curata, è frutto di un minuzioso studio sul bere miscelato. Le proposte spaziano da grandi classici a variazioni sul tema, passando per sperimentazioni creative. Non manca la sezione “Sicilian coctels”, che strizza l’occhio ai prodotti della nostra isola, ma in carta c’è anche tanto estero e un po’ di fusion. Diversi prodotti, come il vermouth, sono realizzati appositamente per “Fud Off” da imprenditori siciliani e non solo. Il prezzo medio di un cocktail è di circa 8 euro. Quanto ai vini, la scelta è condensata in una micro carta di dieci proposte fra vini e champagne. "Principalmente – continua Andrea Graziano – si tratta di etichette straniere e italiane. C’è poco di siciliano, ma la nostra isola è ampiamente presente nei cocktail".

 
(Andrea Graziano)

LA SCOMMESSA. "«La nostra proposta – continua l’imprenditore - non si rivolge esclusivamente a esperti sommelier o ad appassionati di cucina gourmet, ma a chiunque non sia scettico nei confronti delle novità". Insomma, l’idea rappresenta una vera e propria sfida, ma Catania sarà pronta a raccoglierla? "La città – conclude - è molto recettiva nei confronti delle cose fatte bene. L’esperienza mi dice che un concetto forte, anche di rottura, viene apprezzato: “Fud”, per esempio, ha cambiato tante regole, ma alla fine i nostri clienti sono stati i primi a determinarne la reputazione".

FUD OFF
via Santa Filomena, 28 Catania
347 1360586
Orari di apertura: tutti i giorni dalle 18 alle 2
Ferie: mai
Carte di credito: tutte
Parcheggio: no

ALTRE IMMAGINI DEL LOCALE








(Cocktail Big in Japan - Sakè, lime, miele di tiglio, bitter orange)


(Ostrica Gazpacho)


(Tapas salmone, lime e guacamole)


(Cocktail di gamberi)

 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it